Riporto un interessante quanto recentissimo provvedimento sulla suddivisione delle spese tra i condomini per la riparazione dei balconi di proprietà esclusiva. La Cassazione (Cass. 19 settembre 2017 n. 21641) ha specificato recentemente che “gli elementi esterni, quali i rivestimenti della parte frontale e di quella inferiore, e quelli decorativi di fioriere, balconi e parapetti di un condominio, svolgendo una funzione di tipo estetico rispetto all’intero edificio, del quale accrescono il pregio architettonico, costituiscono, come tali, parti comuni ai sensi dell’articolo 1117, n. 3, c.c., con la conseguenza che la spesa per la relativa riparazione ricade su tutti i condomini, in misura proporzionale al valore della proprietà di ciascuno” ( In tal senso Cass., Sez. 2, n. 6624 del 30 aprile 2012, Cass., Sez. 2, n. 568 del 19 gennaio 2000).

Tale sentenza offre lo spunto per svolgere le adeguate considerazioni sulla annosa questione della suddivisione delle spese condominiali per il rifacimento di balconi privati, argomento che spesso è oggetto di contestazione tra condomini per via della cospicua spesa da sostenere ma ai quali tutti dovranno uniformarsi.

(Visited 1 times, 4 visits today)