I dpcm anti-Coronavirus adottati durante il lockdown sono illegittimi: un atto amministrativo non può limitare le libertà costituzionali.

Scatta dunque l’ordinanza di rilascio dell’immobile, anche se con il Covid la società affittuaria che gestisce il punto vendita ha subito un notevole calo di fatturato. La morosità della conduttrice era infatti assodata mentre con la normativa d’emergenza il legislatore ha ritenuto di non intervenire in rapporti fra privati come le locazioni, limitandosi a offrire sgravi fiscali ai conduttori colpiti dalla recessione economica. È quanto emerge dall’ordinanza pubblicata il 16 dicembre dalla sesta sezione civile del tribunale di Roma (giudice Alessio Liberati).

(Visited 1 times, 7 visits today)